| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Finally, you can manage your Google Docs, uploads, and email attachments (plus Dropbox and Slack files) in one convenient place. Claim a free account, and in less than 2 minutes, Dokkio (from the makers of PBworks) can automatically organize your content for you.

View
 

Trans Alpha Mater Vector

Page history last edited by PBworks 14 years, 2 months ago


Il TAV

Che cos'è

Il progetto del TAV, Trans Alpha Mater Vector, è una Grande Opera di comunicazione, realizzata da una società privata, la Societé Developpement Continental, nota come SODEC, con sede legale a Ville Lumière. E' risaputo che gran parte dei finanziamenti per i lavori viene direttamente dal governo della Federazione Occidentale, che vede il progetto come un'enorme occasione di estendere la sua influenza nei territori di Alpha Mater ora più o meno rozzamente controllati dai clan. Al contrario di quanto ci si aspettava, la più grande dei possibili concorrenti e avversari del progetto, la Nabukovia, non ha dato finora segni di ostilità.

Il progetto è costruire una linea di trasporti veloci su vagoni, che dalla Ruritania raggiungerà l'estremo opposto del continente. A questo primo tronco si aggiungeranno nel tempo rami laterali per coprire le rotte commerciali continentali più importanti.

Si calcola che quando il TAV sarà a regime l'intero continente potrà essere attraversato da carichi e persone in un giorno.

Come si presenta

La linea TAV appare come un lunghissimo corridoio di terreno liscio e sgombro, largo circa 50 metri, senza rotaie, fiancheggiato da argini di sicurezza.

A distanze regolari (circa 5 km) è fiancheggiato da piloni di metallo, di altezza variabile da 10 a 40 metri.

I piloni sono noti fra i tecnici come i Nodi, fra gli operai come i Picchetti.

Quando sarà terminata, i vagoni che percorreranno la linea saranno singoli grossi trasporti corazzati larghi 10 e lunghi 50 metri circa. Lungo la linea sorgono delle Stazioni di Manutenzione (che ospitano pezzi di ricambio e personale per le riparazioni ordimarie) e delle Stazioni di Sosta, in cui il vagone carica e scarica passeggeri e merci. Sia le une sia le altre sono bunker per il momento presidiati dalla forza di Sorveglianza della CoPax, la società di sicurezza consociata con la SODEC. Sono previste anche delle Stazioni di Cambio per quando le nuove diramazioni saranno operative.

Come funziona

La linea TAV segue le correnti magnetiche del pianeta (certi seguaci della Chiesa di Bob le chiamano Ley Lines) e le incanala, in modo da creare un corridoio magnetico su cui gli speciali vagoni possono viaggiare a enormi velocità. I piloni accumulano e diffondono le energie geomagnetiche. La loro altezza e profondità varia a seconda della zona. Le ricerche per rendere possibile il progetto hanno coinvolto gli scienziati della Foster Foundation incoraggiando lo studio profondo del terraforming del pianeta.

Stato dei lavori

Il grosso del progetto è realizzato grazie a un enorme macchinario, noto come PRE-TAV, una vera e propria fabbrica mobile che traccia la linea, pianta i piloni e costruisce la pista e gli argini. Sul PRE-TAV e tutto intorno ad esso lavorano centinaia di operai, senza contare i molti che vengono lasciati a consolidare i lavori e poi riportati avanti con un sistema di turni. Non è raro però, che lungo il percorso della linea sorgano vere e proprie cittadine di frontiera, alimentate dall’economia del progetto; la più grande tra esse è Keyace in Khanestan. Numerosi campi e villaggi per le maestranze vengono allestiti e smantellati via via che la linea avanza.

Attualmente, i lavori sono resi difficoltosi dagli attacchi di alcuni clan Mech Warrior che vedono nel passaggio del TAV una minaccia al proprio stile di vita.

Il tragitto del TAV finora ha attraversato il Khanestan, pacificando la regione notoriamente turbolenta. Ora il Pre-TAV si è attestato nel Mare d'Erba Occidentale, in attesa di gettare il ponte per attraversare il Fiume OZ.

Voci e dicerie

Numerosi testimoni affermano che una macchina identica al PRE-TAV circola da anni e anni sulle antiche linee ferroviarie degli Zar, ed è utilizzata come base mobile dal Clan Dell'Orfano . La somiglianza fra il PRE-TAV e il famoso Greta Garbo dell'Orfano ha dato luogo alle più varie ipotesi.

 

Si vocifera che i Fosteriani siano riusciti a creare i progetti del PRE-TAV solo dopo che il Clan Morgenstern gli donasse dei dati fondamentali e del tutto rivoluzionari sul terraforming. Il Clan si era reso noto tempo a dietro per il recupero di uno dei Frammenti di Q-0.

 

Vari giornali di informazione, nonché periodici autorevoli come il Federal Geographic, hanno riportato notizie di gravi danni ambientali riscontrati intorno al cantiere TAV. Si parla di danni causati dall'uomo (per esempio stragi indiscriminate di Fudhong) e di inesplicabili alterazioni nel ph del suolo e delle acque. In altri casi si parla addirittura di correnti magnetiche anomale nocive per la salute umana. E' da notare però che nessuna di queste alterazioni è presente nella parte già completata della linea, ma tutte sembrano spostarsi verso Est man mano che il fronte avanza.

La fine del TAV

Il progetto del TAV si e' interrotto bruscamente.

Numerosi Clan Mechwarrior stanziati nei territori della ex-Matrowska hanno dato origine ad un movimento che si oppone alla prosecuzione dei lavori, causando il rallentamento dell'avanzata del cantiere.

Durante lo scontro tra le due fazioni dei PRO e ANTI TAV si scatenano i primi fenomeni della IEA. L'intero continente e' sconvolto da disastri climatici e la sopravvivenza del genere umano e' messa a dura prova: per questo il progetto del TAV tramonta, oscurato dai fumi della catastrofe ambientale.

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.